Cos’è Life at Home

La nostra ricerca

Crediamo che la casa sia il luogo più importante al mondo. Per questo incontriamo tante persone nei luoghi in cui vivono, cercando di capire quali sono le loro esigenze e i loro sogni in relazione alla vita in casa.

La nostra ricerca
Cos’è Life at Home
Imparando a conoscere gli stili di vita attuali, riusciamo ad aiutare le persone a migliorare la propria vita in casa, indipendentemente dal luogo o dal modo in cui vivono.

Ogni anno pubblichiamo un nuovo report Life at Home per illustrare i risultati della nostra ricerca globale. Questo ci dà anche la possibilità di capire a fondo le trasformazioni che avvengono a livello globale, dai cambiamenti climatici alla progressiva urbanizzazione, e di analizzarne le conseguenze sulla vita in casa nelle diverse parti del mondo.

Nel corso degli anni abbiamo formulato domande rilevanti. Ecco quello che abbiamo scoperto finora e come questo influisce sul nostro modo di organizzare la vita in casa oggi.

Continua a leggere per saperne di più sul Life at Home.

Dimensioni

Cosa rende la tua casa un luogo speciale?

Le case nel mondo hanno molto in comune, pur sembrando così diverse.

Tutti noi possiamo descrivere il luogo in cui abitiamo in termini di spazio disponibile, dire dove si trova la nostra casa, quali oggetti possediamo e chi sono le persone che vivono con noi. Queste quattro dimensioni ci aiutano a spiegare gli aspetti funzionali della casa.

Il modo in cui le persone si relazionano con ognuna di queste dimensioni ci aiuta a individuare gli aspetti della casa per noi più importanti. Circa la metà degli intervistati afferma che la casa è il luogo in cui si svolgono le relazioni più importanti, e il 38% considera parte della propria casa anche il quartiere o la zona in cui abita. Gli oggetti che possediamo rispecchiano la nostra personalità e, attraverso i sensi, creiamo un’esperienza unica ed esclusiva di ciò che per noi è la casa. Forse anche tu fai parte di quel 40% di persone che afferma che la propria casa ha un profumo particolare.

Oggi le case sono più fluide che in passato e devono fare spazio ad attività ed esigenze diverse a seconda del momento della giornata. Per questo è interessante scoprire che una persona su quattro dice che è più importante avere una buona connessione Wi-Fi piuttosto che degli spazi dove socializzare, in casa.

Leggi il nostro Report Life at Home 2016 per scoprire cosa rende la casa un luogo speciale.

Il 27% delle persone dice che la società ci impone di seguire uno stile di vita più minimale.

Frustrazioni

Quali sono le maggiori frustrazioni in casa?

La vita in casa non è sempre facile. A volte le persone con cui viviamo, gli oggetti che possediamo, lo spazio a nostra disposizione o il quartiere in cui abitiamo ci fanno sentire frustrati.

Non importa dove o come viviamo: molti di noi avvertono un invito pressante a liberarsi del superfluo. Non a caso, il 50% delle persone spiega che la principale causa dei litigi domestici è una diversa concezione del “disordine”. Molti di noi vivono con altre persone, ma per il 42% degli intervistati è difficile ritagliarsi un angolo tutto per sé all’interno della casa, e questo spiega perché un ulteriore 17% delle discussioni inizia quando qualcuno invade lo spazio altrui.

Spesso siamo fisicamente presenti in casa, ma una persona su quattro non riesce a essere presente anche mentalmente. Da questo punto di vista, la tecnologia è sia un ostacolo che un aiuto; infatti oltre un terzo di noi afferma che la tecnologia ci fa sentire più connessi con le persone con cui viviamo, mentre un altro terzo ha difficoltà a trovare il giusto equilibrio.

Una cosa è certa: la casa è in costante evoluzione, quindi più siamo preparati a essere parte del cambiamento, più confortevole e meno frustrante sarà la vita in casa.

Scopri di più sulle battaglie che si combattono in casa nel nostro Report Life at Home 2017.

Emozioni

Quali sono le emozioni legate alla casa?

La casa non è solo un luogo, è un insieme di emozioni. Abbiamo individuato cinque esigenze emotive strettamente legate alla casa: privacy, sicurezza, comfort, senso di proprietà e senso di appartenenza. Quando le persone dicono di “sentirsi a casa”, fanno riferimento a queste esigenze.

Queste esigenze sono universali ma assumono ruoli diversi in ogni fase della vita, a seconda della nostra età, delle persone con cui viviamo e della zona del mondo in cui ci troviamo. Per la maggior parte di noi è importante che la casa soddisfi queste esigenze, eppure per molti la realtà non è all’altezza delle aspettative e, quando entrano in casa, non si sentono “a casa”.

Una persona su tre dice che la propria casa non le trasmette il senso di sicurezza sperato e una persona su quattro che vive con estranei non avverte un senso di proprietà verso il luogo in cui abita.

Di conseguenza, sempre più persone (una su tre) dicono di sentirsi più a casa in luoghi diversi dallo spazio in cui vivono.

Noi crediamo che tutti abbiano il diritto di sentirsi a casa e per questo abbiamo progettato un semplice strumento per aiutare le persone a migliorare la propria vita in casa, un passo alla volta. Rispondi al nostro Questionario Feeling of Home.

Scopri cosa significa “sentirsi a casa” nel nostro Report Life at Home 2018.

“La casa per me è quel luogo dove le persone mi accettano per quella che sono, dove posso essere me stessa e sentirmi libera.” Anna, Berlino

“Le mura domestiche sono importanti, ma devi avere altre opportunità al di fuori di esse per sentirti davvero a casa.”

Erik, Berlino

Luoghi

Dove inizia e dove finisce una casa?

Le nostre case fisiche stanno diventando sempre più piccole, intelligenti, frenetiche e rumorose. Tutto questo influisce sulla capacità di quello spazio di rispondere alle nostre esigenze funzionali ed emotive. Se non troviamo quello che desideriamo in casa, lo cerchiamo fuori.

La nostra ricerca indica che la vita è in costante movimento e la casa deve adeguarsi ai nuovi ritmi. La vita in casa diventa una rete di luoghi e di spazi, e i confini tra le attività che svolgiamo in casa e ciò che facciamo altrove sono sempre più sfumati. Le nostre routine quotidiane stanno cambiando: le attività domestiche tradizionali si spostano in altri luoghi e spazi, e ciò che prima avveniva all’esterno ora entra in casa.

I quartieri e le comunità in cui viviamo offrono a molti di noi ciò che non è possibile trovare in casa. Non sorprende che il 64% degli intervistati preferisca vivere in una casa piccola ma in un luogo d’interesse, piuttosto che in una casa grande ma in un luogo non ideale.

Scopri una nuova era della vita in casa nel nostro Report Life at Home 2018.

Privacy
“Senza privacy non ci sarebbe spazio per stimolare pensieri e nuove idee. La mia creatività e la mia passione si spegnerebbero.” Rinkal, Mumbai

Quanto è importante la privacy in casa?

La privacy in casa è sia un diritto che una necessità, ma per molti resta un obiettivo inarrivabile. Una persona su quattro ritiene di non avere abbastanza privacy in casa e oltre la metà di noi si sente frustrata per questo.

La privacy è essenziale per la nostra salute fisica e mentale. Oltre il 75% di noi concorda che la privacy è fondamentale per il nostro benessere, perché abbiamo bisogno di uno spazio vitale dove ricaricare le energie, imparare a conoscerci e crescere come persone. Eppure molti fanno fatica a chiedere un po’ di privacy in casa e preferiscono farlo attraverso segnali quali indossare un paio di cuffie, per evitare di ferire le persone con cui abitano.

La nostra ricerca ha dimostrato che è necessario ripensare la privacy, per capire meglio in che modo contribuisca al nostro benessere e per aiutare le persone a rivendicarla. Non importa se viviamo da soli o con altre persone: la casa ha un ruolo fondamentale nell’aiutarci a ottenere la nostra privacy. Il termine privacy può indicare il bisogno di stare da soli, ma prima di tutto significa essere se stessi, e di solito non c’è posto migliore della propria casa per sentirsi completamente liberi.

Scopri di più sulla privacy nel nostro Report Life at Home 2019.

L’85% degli intervistati ritiene di avere diritto alla propria privacy in casa.

Come studiamo la vita in casa

Ogni anno ci impegniamo ad approfondire il tema della vita in casa, e di come migliorarla, incontrando migliaia di persone nei luoghi in cui vivono.

Per le metodologie applicate, in collaborazione con i nostri partner, il Report Life at Home è uno dei progetti di ricerca più completi che esistano al mondo in materia di vita in casa.

Per le persone non è sempre facile confidare esigenze e sogni, così cerchiamo di creare degli spazi sicuri, online e offline, e usiamo tanti strumenti e attività diverse per stimolare dibattiti e riflessioni sincere. La nostra ricerca si svolge in questo modo:

• Creiamo comunità online sicure per favorire discussioni aperte e sincere.
• Andiamo a trovare le persone nelle loro case e passiamo con loro del tempo durante la giornata.
• Incontriamo i clienti nei negozi IKEA di tutto il mondo.
• Conduciamo un’indagine online rappresentativa della realtà nazionale in oltre 30 paesi.

Leggi i nostri report per maggiori informazioni sulle specifiche metodologie di ricerca che usiamo.